warning icon
YOUR BROWSER IS OUT OF DATE!

This website uses the latest web technologies so it requires an up-to-date, fast browser!
Please try Firefox or Chrome!

8st Italian International Individual Amateur Championship ‚Under 16‘

2-4 September 2014

 

COMUNICATO STAMPA n°1

30 luglio 2014

Ai blocchi di partenza l’ottava edizione della Gara Internazionale di Golf dedicata agli Under 16. Con Reply al fianco delle giovani promesse, la manifestazione avrà luogo a Biella, presso il Golf Club Le Betulle, il 2-3-4 settembre 2014.

Settimana dopo settimana va formandosi il campo di partecipazione dei Campionati Internazionali d’Italia Under 16 che dal 2 al 4 settembre festeggeranno al Golf Club Biella Le Betulle l’8a edizione. Le iscrizioni della manifestazione aperte il 2 luglio (chiusura il 25 agosto) dopo tre settimane vedono già un entry list con oltre 95 nomi dove spicca il giovane fenomeno azzurro Teodoro Soldati, 3° a Biella nel 2013 ma già capace di vincere i campionati assoluti match-play. Il quindicenne Soldati guiderà una folta rappresentativa azzurra cercando di seguire le orme di Corrado De Stefani, Renato Paratore e Guido Migliozzi i tre italiani presenti nell’albo d’oro. Sempre in casa Italia, reduce dall’ottimo 6° posto del 2014, sarà da tener d’occhio la prova del giocatore di casa Edoardo Giletta che sarà accompagnato dell’altro biellese Massimiliano Campigli.

Tra i team stranieri, che da sempre caratterizzano l’evento (negli anni precedenti si è raggiunto il numero massimo di 17 nazioni al via), i primi a dare l’adesione sono stati i sudafricani protagonisti dei campionati sin dal 2007, anno in cui si svolse la prima edizione a cui prese parte anche Matteo Manassero (terminò al 4° posto). Già iscritte anche Germania, Rep. Ceca, Inghilterra, Austria, Irlanda e le novità Islanda, Tunisia e Qatar rappresentato da Jakub Hrinda del Doha Golf Club.

Campione uscente è il norvegese Kristoffer Reitan che lo scorso anno chiuse la gara con uno score finale di 286 (-6) nuovo record della manifestazione.

Come già nelle precedenti edizioni durante la gara sarà operativo il “live scoring” che consentirà agli appassionati tramite il sito del club (www.golfclubbiella.it.) di seguire buca per buca i risultati dei partecipanti.

Formula. Il tabellone comprenderà 126 posti (suddivisi tra 66 giocatori stranieri, 60 italiani e 6 wild card) con handicap massimo fissato in 5,4. La formula di gioco prevede la disputa di 72 buche stroke-play con taglio dopo i primi due giri. I primi 40 della classifica più gli eventuali pari merito parteciperanno alle 36 buche finali che si disputeranno nella giornata conclusiva. In palio oltre al titolo individuale ci sarà anche il Nations’Trophy che verrà assegnato alla fine della seconda giornata.

Partner: Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali, è al fianco delle giovani promesse del Golf Internazionale Under16.

Maggiori Informazioni: http://www.federgolf.it/ContentPage.aspx?page=8thitalian

Golf Club Biella Le Betulle

Il Golf Club “Le Betulle”, situato ad una altitudine di 590 metri slm, è stato realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra (la più lunga d’Europa) in un ambiente naturale ideale per il golf. Il campo, un parkland a 18 buche, par 73, lungo mt. 6.427 (7.029 yards) è stato progettato dall’architetto inglese John Morrison nel 1956 ed è da molti anni nei primissimi posti di tutte le classifiche nazionali ed internazionali.

Negl’anni il Gc Biella ha ospitato diverse prestigiose competizioni nazionali ed internazionali: dai Campionati Europei femminili e maschili sino alla mitica Lancia D’Oro, che vide in campo negli anni 60/70 i big del golf mondiale guidati da Severiano Ballesteros e Flory Van Donck. I Campionati Internazionali Under 16, nati l’anno successivo agli Europei Amateur 2006 vinti a Le Betulle da Rory McIlroy (nell’occasione il nord-irlandese eguagliò con uno score di 65 il record del campo di Lillo Angelini), fanno parte del calendario EGA (European golf association) e sono tra le principali e più apprezzate manifestazioni a livello giovanile europeo. La gara è valida sia per il R&A World Amateur Ranking che per l’EGA European Amateur Golf Ranking.

Reply

Reply [MTA, STAR: REY] è specializzata nella progettazione e nell’implementazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali. Costituita da un modello a rete di aziende altamente specializzate, Reply affianca i principali gruppi industriali europei appartenenti ai settori Telco & Media, Industria e Servizi, Banche e Assicurazioni e Pubblica Amministrazione nella definizione e nello sviluppo di modelli di business abilitati dai nuovi paradigmi del Big Data, Cloud Computing, Digital Media e Internet degli Oggetti. I servizi di Reply includono: Consulenza, System Integration e Digital Services. www.reply.eu

COMUNICATO STAMPA n° 2 – 20 agosto 2014

Al via degli Internazionali ci sarà anche il campione uscente Kristoffer Reitan n° 1 europeo Under 16. Già quasi 200 i pre-iscritti in rappresentanza di 19 nazioni. Con Reply al fianco delle giovani promesse del golf, la manifestazione avrà luogo a Biella, presso il Club Le Betulle, il 2-3-4 settembre 2014.

Al via degli 8i Campionati Internazionali d’Italia Under 16, che si svolgeranno dal 2 al 4 settembre al Golf Club Biella Le Betulle, ci sarà anche il campione uscente Kristoffer Reitan, sedicenne norvegese che lo scorso anno chiuse la gara con lo score finale di 286 (-6, record della gara). Reitan, che ad inizio mese ha conquistato il 5° posto nei campionati Europei Under 18, è stato da poco convocato per il prestigioso Jaques Leglise Trophy (sfida in stile Ryder Cup tra Europa continentale e la selezione di Gran Bretagna & Irlanda ) in programma a fine agosto. La conferma dell’iscrizione del n° 1 del ranking europeo Under 16 Reitan e del team norvegese è arrivata questa mattina facendo salire al numero record di 19 le nazioni rappresentate ai campionati (Austria, Finlandia, Belgio, SudAfrica, Qatar, Rep. Ceca, Germania, Inghilterra, Svezia, Svizzera, Islanda, Irlanda, Francia, Slovenia, Tunisia, Norvegia, Danimarca, Slovacchia e Italia) mentre la lista dei pre-iscritti (a 5 giorni dalla chiusura iscrizioni) ha quasi raggiunto quota 200.

Formula. Il tabellone comprenderà 126 posti (suddivisi tra 66 giocatori stranieri, 60 italiani e 6 wild card) con handicap massimo fissato in 5,4. La formula di gioco prevede la disputa di 72 buche stroke-play con taglio dopo i primi due giri. I primi 40 della classifica più gli eventuali pari merito parteciperanno alle 36 buche finali che si disputeranno nella giornata conclusiva. In palio oltre al titolo individuale ci sarà anche il Nations’Trophy che verrà assegnato alla fine della seconda giornata. Come già nelle precedenti edizioni durante la gara sarà operativo il “live scoring” che consentirà agli appassionati tramite il sito del club (www.golfclubbiella.it.) di seguire buca per buca i risultati dei partecipanti.

Storia. I Campionati Internazionali Under 16, nati l’anno successivo agli Europei Amateur 2006 vinti a Le Betulle da Rory McIlroy (nell’occasione il nord-irlandese eguagliò con uno score di 65 il record del campo di Alfonso Angelini), fanno parte del calendario EGA (European golf association) e sono tra le principali e più apprezzate manifestazioni a livello giovanile europeo. La gara è valida sia per il R&A World Amateur Ranking che per l’EGA European Amateur Golf Ranking. Alla prima edizione degli Internazionali Matteo Manassero chiuse al 4° posto mentre nell’albo d’oro si segnalano i nomi degli azzurri Corrado De Stefani, Renato Paratore e Guido Migliozzi.

Partner: Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali, è al fianco delle giovani promesse del Golf Internazionale Under16.

Maggiori Informazioni: http://www.federgolf.it/ContentPage.aspx?page=8thitalian

Golf Club Biella Le Betulle

Il Golf Club “Le Betulle”, situato ad una altitudine di 590 metri slm, è stato realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra (la più lunga d’Europa) in un ambiente naturale ideale per il golf. Il campo, un parkland a 18 buche, par 73, lungo mt. 6.427 (7.029 yards) è stato progettato dall’architetto inglese John Morrison nel 1956 ed è da molti anni nei primissimi posti di tutte le classifiche nazionali ed internazionali.

Negl’anni il Gc Biella ha ospitato diverse prestigiose competizioni nazionali ed internazionali: dai Campionati Europei femminili e maschili sino alla mitica Lancia D’Oro, che vide in campo negli anni 60/70 i big del golf mondiale guidati da Severiano Ballesteros e Flory Van Donck.

Reply

Reply [MTA, STAR: REY] è specializzata nella progettazione e nell’implementazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali. Costituita da un modello a rete di aziende altamente specializzate, Reply affianca i principali gruppi industriali europei appartenenti ai settori Telco & Media, Industria e Servizi, Banche e Assicurazioni e Pubblica Amministrazione nella definizione e nello sviluppo di modelli di business abilitati dai nuovi paradigmi del Big Data, Cloud Computing, Digital Media e Internet degli Oggetti. I servizi di Reply includono: Consulenza, System Integration e Digital Services. www.reply.eu

COMUNICATO STAMPA n° 3 – 1 settembre 2014

Al via domani mattina i Campionati Internazionali Under 16. 132 gli iscritti in rappresentanza di 16 nazioni. Tra i favoriti il campione uscente Kristoffer Reitan, n° 1 europeo Under 16 e l’azzurro Teodoro Soldati. Con Reply al fianco delle giovani promesse del golf, la manifestazione si svolgerà a Biella, presso il Club Le Betulle.

Scatterà domani mattina all’alba delle 7,30 sullo splendido percorso del Golf Club Biella Le Betulle l’8a edizione dei Campionati Internazionali Under 16.

I selettivi criteri di ammissione alla gara, che riservavano la partecipazione ai migliori 60 italiani secondo l’ordine di merito nazionale e a 66 stranieri secondo l’handicap (più 6 wild card), ha fissato in 16 le nazioni rappresentate ai nastri di partenza (Italia, Norvegia, Finlandia, Belgio, SudAfrica, Qatar, Rep. Ceca, Germania, Inghilterra, Francia, Svezia, Svizzera, Islanda, Irlanda, Austria e Slovenia) escludendo però all’ultimo i team di Tunisia, Slovacchia e Danimarca, presenti nell’entry list record dei pre-iscritti che aveva superato le 210 unità. Record di adesione, ma non solo, per una manifestazione che raduna le giovani promesse del golf mondiale e anno dopo anno conquista sempre maggiori spazi e considerazione. A certificare il livello di gioco dei partecipanti è sufficiente fare riferimento all’handicap degli iscritti che va dal meno 3,5 del campione uscente Kristoffer Reitan al 3,2 dell’italiano Mario Zucal (l’ultimo ammesso di diritto nel torneo).

Grande favorito dei Campionati sarà proprio il sedicenne norvegese Reitan, che lo scorso anno chiuse la gara con lo score finale di 286 (-6, record della manifestazione). Reitan (n°1 del ranking europeo Under 16) è reduce dal prestigioso Jaques Leglise Trophy sfida in stile Ryder Cup tra Europa continentale e la selezione di Gran Bretagna & Irlanda vinta dai primi per 12,5 a 11,5. A sfidare il talento norvegese ci sarà il belga Giovanni Tadiotto (hcp -2,4) che ha appena vinto gli Internazionali del Beglio chiudendo con un il punteggio di 211 (71 66 74, -5). Tra gli altri stranieri da tenere d’occhio poi il finlandese Oliver Lindell (hcp – 3,2) ed Herman Loubser (hcp -2) che guida il competitivo team sudafricano, scuola di grande tradizione golfistica sempre presente a Biella sin dalla prima edizione. Saprà dire la sua sicuramente anche la squadra inglese che schiera Luke Northwood, Rhys Nevin-Wharton e Arrun Singh-Brar già secondo nel 2013 quando terminò l’ultimo giro in 67 colpi. C’è invece curiosità per il rappresentante del Doha Golf Club Jakub Hrinda (hcp -2) e per il ceko Matyas Zapletal (hcp -1,8).

A guidare la folta pattuglia azzurra ci sarà invece il rappresentante del Gc Lanzo d’Intelvi Teodoro Soldati (3° a Biella nel 2013 ma già capace di vincere i campionati assoluti match-play e i campionati europei a squadre Under 18) che arriverà a Biella solo domani mattina e direttamente dagli Usa reduce da Ponte Vedra Beach in Florida, dove ha preso parte allo “Junior Player Championship”. Seguendo l’ordine di merito alle spalle di Soldati si segnala un folto gruppo di giovani del comitato veneto composto da Leonardo Bellini (Padova), Adalberto Montini (Verona), Julien Paltrinieri (Asolo), Davide Longhini (Asiago), Pietro Martini

(Villa Condulmer) e Leonardo Novella (Verona) e i due romani Niccolò Capacchietti (Parco di Roma) e Andrea Romano (Olgiata).

Buone possibilità di ben figurare le ha poi sicuramente il sedicenne del Gc Biella Edoardo Giletta, quarto secondo l’o.d.m. e 6° lo scorso anno, che proverà a seguire le orme del compagno di club Corrado De Stefani a segno sul campo di casa nel 2009. A tenere alti i colori biellesi ci saranno poi anche Leonardo Angelico (Gc Biella) e Massimiliano Campigli (Gc Torino).

Anche quest’anno sarà operativo il “live scoring” che nelle scorse edizioni fece registrare migliaia di contatti. Gli interessati non dovranno far altro che collegarsi al sito del G.C.Biella (www.golfclubbiella.it) per poter seguire buca dopo buca la gara di tutti i partecipanti, mentre è confermata per giovedì la presenza delle telecamere di Sky che trasmetterà l’evento all’interno del magazine settimanale “Momenti di golf”.

L’ingresso al club di Magnano per tutta la manifestazione sarà libero e gratuito.

Formula. La formula di gioco prevede 72 buche stroke play medal con taglio dopo 36 buche. Dopo le 18 buche iniziali di martedì, proseguirà mercoledì con il secondo giro, che qualificherà i migliori 40 (più eventuali pari merito) al gran finale di giovedì su 36 buche (18 al mattino e 18 al pomeriggio). Oltre al titolo individuale ci sarà in palio anche il titolo a squadre Nation’s Trophy (squadre nazionali di 3 giocatori) dove la Norvegia è campione uscente.

COMUNICATO STAMPA n° 4 – 2 settembre 2014

Scattati questa mattina i Campionati Internazionali Under 16. In vetta alla classifica dopo la prima giornata il campione uscente Kristoffer Reitan e il veronese Leonardo Novella. 132 gli iscritti in rappresentanza di 16 nazioni. Hole in one dell’inglese Northwood. Con Reply al fianco delle giovani promesse del golf, la manifestazione si svolge al Gc Biella Le Betulle.

Una splendida giornata di sole ha accolto al Golf Club Biella Le Betulle i partecipanti alla 8a edizione dei Campionati Internazionali Under 16.

La manifestazione che si era chiusa lo scorso anno con il successo di Kristoffer Reitan è ripartita esattamente allo stesso modo, con il norvegese che sin dalle prime buche ha preso la leadership della gara chiudendo in vetta alla classifica con lo score di 71 (-2) frutto di 4 birdie (buche 9, 11, 13 e 18) e 2 bogey:<>.

Appaiato in cima al ranking si è piazzato il quindicenne veronese Leonardo Novella (Verona) che ha chiuso in 71 (-2) grazie ad un gioco molto regolare e preciso con birdie alle buche 3, 8 e 11 ed un solo bogey alla 17: <>.

Alla spalle in terza posizione con lo score di 73 in perfetto par l’inglese Alex Fitzpatrick (fratello del neo pro Matthew vincitore dello Us amateur nel 2013) e il giocatore di casa Edoardo Giletta (Gc Biella) che, malgrado un po’ di inevitabile tensione iniziale, ha confermato le sue credenziali. Per Giletta (partito dalla buca 10) birdie alle buche 4, 7 e 17 e bogey alla 15, 18 e 1. <<C’è chi si aspetta che io vinca e spero di accontentarli – ha detto Edoardo già 6° nel 2013 -, ho commesso due/tre errori ma poi ho recuperato, domani spero di fare un bel giro e poi andare all’attacco nell’ultima giornata>>.

Sempre in 73 ha terminato Teodoro Soldati (3° a Biella nel 2013 ma già capace di vincere i campionati assoluti match-play e i campionati europei a squadre Under 18), risultato notevole, soprattutto se si tiene conto dell’attenuante Jet-lag e delle sole tre ore di sonno. Il rappresentante del Gc Lanzo d’Intelvi è infatti arrivato a Biella via Malpensa, solo questa mattina direttamente dagli Usa reduce da Ponte Vedra Beach in Florida, dove ha conquistato il 5° posto nello “Junior Player Championship”.

Ad un colpo di distacco al 6° posto il ceco Matyas Zapletal con 74 (+1) appaiato all’azzurro Giulio Marinelli (Castelgandolfo).

Tra i favoriti della vigilia il belga Giovanni Tadiotto ha chiuso in 75 (+2) come il finlandese Oliver Lindell, i tedeschi Marc Alexander Hammer e Falko Hanisch e Andrea Ferrarsi (Royal Park). Più indietro il n° 1 sudafricano Herman Loubser con 77 (+4).

Degli altri italiani si piazzano appena fuori dai primi dieci con il punteggio di 76 (+3) Andrea Romano (Olgiata), Massimiliano Campigli (biellese del Golf Torino) e Tommaso Giancaterino (Sanremo).

Colpo grosso dell’inglese Luke Northwood che ha realizzato la prima hole in one dei campionati imbucando alla buca 17 un ferro 5 da circa 180 metri. Malgrado l’ace Northwood ha poi chiuso in 76 (+3).

Molti i punteggi sopra gli 80 a dimostrazione che anche in questa edizione il campo si è fatto rispettare. Taglio previsto a +10. Domani si riparte ad orari invertiti rispetto alla giornata odierna, gli ultimi di oggi partiranno per primi e viceversa ed a fine giro verrà assegnato il Nation’s Trophy.

Live scoring e Facebook. Anche quest’anno è operativo il “live scoring” che nelle scorse edizioni fece registrare migliaia di contatti. Gli interessati non dovranno far altro che collegarsi al sito del G.C.Biella (www.golfclubbiella.it) per poter seguire buca dopo buca la gara di tutti i partecipanti. Aggiornamenti in tempo reale sulla manifestazione sono visibili sulla pagina Facebook del Golf Club Biella Le Betulle. Confermata per giovedì la presenza delle telecamere di Sky che trasmetterà l’evento all’interno del magazine settimanale “Momenti di golf”.

L’ingresso al club di Magnano per tutta la manifestazione sarà libero e gratuito.

Prologo.

I selettivi criteri di ammissione alla gara, che riservavano la partecipazione ai migliori 60 italiani secondo l’ordine di merito nazionale e a 66 stranieri secondo l’handicap (più 6 wild card), ha fissato in 16 le nazioni rappresentate ai nastri di partenza (Italia, Norvegia, Finlandia, Beglio, Sud Africa, Qatar, Rep. Ceca, Germania, Inghilterra, Francia, Svezia, Svizzera, Islanda, Irlanda, Austria e Slovenia) escludendo però all’ultimo i team di Tunisia, Slovacchia e Danimarca, presenti nell’entry list record dei pre-iscritti che aveva superato le 210 unità.

Formula. La formula di gioco prevede 72 buche stroke play medal con taglio dopo 36 buche. Dopo le 18 buche iniziali di martedì, proseguirà mercoledì con il secondo giro, che qualificherà i migliori 40 (più eventuali pari merito) al gran finale di giovedì su 36 buche (18 al mattino e 18 al pomeriggio). Oltre al titolo individuale ci sarà in palio anche il titolo a squadre Nation’s Trophy (squadre nazionali di 3 giocatori) dove la Norvegia è campione uscente.

Storia. I Campionati Internazionali Under 16, nati l’anno successivo agli Europei Amateur 2006 vinti a Le Betulle da Rory McIlroy (nell’occasione il nord-irlandese eguagliò con uno score di 65 il record del campo di Alfonso Angelini), fanno parte del calendario EGA (European golf association) e sono tra le principali e più apprezzate manifestazioni a livello giovanile europeo. La gara è valida sia per il R&A World Amateur Ranking che per l’EGA European Amateur Golf Ranking. Alla prima edizione degli Internazionali Matteo Manassero chiuse al 4° posto mentre nell’albo d’oro si segnalano i nomi degli azzurri Corrado De Stefani, Renato Paratore e Guido Migliozzi.

Partner: Reply, multinazionale leader sui nuovi canali di comunicazione e i media digitali, è al fianco delle giovani promesse del Golf Internazionale Under16.

COMUNICATO STAMPA n° 5 – 3 settembre 2014

Seconda giornata dei Campionati Internazionali Under 16. Crolla il campione uscente Kristoffer Reitan. In vetta alla classifica il biellese Edoardo Giletta e il veronese Leonardo Novella. Dei 132 iscritti in rappresentanza di 16 nazioni passano il taglio i primi 41. Con Reply al fianco delle giovani promesse del golf, domani gran finale al Gc Biella Le Betulle.

Un po’ a sorpresa, soprattutto dopo la prima giornata dominata dal campione uscente Kristoffer Reitan, guida la graduatoria dell’8a edizione dei Campionati Internazionali Under 16 una coppia di azzurri: il rappresentante del Gc Biella Edoardo Giletta (73 74) e il portacolori del Gc Verona Leonardo Novella (71 76) entrambi appaiati con lo score di +1. Giletta ha confermato le sue caratteristiche di giocatore molto regolare e con 2 birdie (buche 12 e 15) e 3 bogey (buche 1, 4 e 8) ha chiuso con lo score di 74 per un punteggio finale di 147. Novella, che aveva terminato il primo giro a pari merito con Reitan, ha accusato qualche passaggio a vuoto ma alla fine con una carta di 76 (per lui 3 birdie e 6 bogey) è riuscito a rimanere in vetta al ranking.

In terza posizione con lo score di 148 (+2) l’inglese Alex Fitzpatrick (fratello del neo pro Matthew vincitore dello Us amateur nel 2013) ed il n° 1 della nazionale italiana Teodoro Soldati (73 75) già 3° lo scorso anno. Il campione europeo a squadre Boys è stato autore di giro altalenante, iniziato con birdie alla buca 1 e finito con un eagle alla buca 18, ma con in mezzo ben 5 bogey consecutivi dalla buca 3 alla 7. Un colpo dietro al rappresentante del golf Lanzo d’Intelvi troviamo il ceco Matyas Zapletal con 149 (74 75, +3), seguito dal tedesco Falko Hanisch (75 75) e dall’inglese Daniel List (77 73, autore del miglior punteggio di giornata) con 150 (+4).

Crollo nella seconda giornata invece del favorito Reitan, che dopo il 71 dell’esordio, ieri ha consegnato uno score di 80 (con 6 bogey, un doppio bogey ed un solo birdie) scivolando con 151 (+5) a 4 colpi dai leader in compagnia del connazionale Elias Birkeland (76 75) e del tedesco Florian Moosmeier (76 75). Sempre a + 5 si inserisce anche Andrea Ferraris del Royal Park con due giri in 75 e 76.

Tra i favoriti della vigilia il belga Giovanni Tadiotto ha chiuso in 152 (75 77) e il finlandese Oliver Lindell in 155 (75 80). Male ed eliminato il n° 1 sudafricano Herman Loubser con 159 (77 82).

A 6 colpi dai primi con 153 resta in gara anche l’inglese Luke Northwood (76 77) autore ieri di una hole in one alla buca 17.

Degli azzurrini superano il taglio (fissato a + 11) anche Giulio Marinelli (74 79, Castelgandolfo) con 153 (+7), Adalberto Montini (79 76, Verona) e Lucas Lasagna (78 77, Milano) con 155 (+9), Nicola Usai (80 76, Parco di Roma) con 156 (+10) e Massimiliano Campigli (76 81, Golf Torino), Giovanni Magagnin (81 76, Montecchia), Edoardo Zorzetto (81 76) e Leonardo Bellini (79 78, Padova) con 157 (+11).

La Norvegia campione uscente si aggiudica il Nation’s Trophy con 293 punti, seconda Inghilterra (301) e terza Italia con 303.

Domani i giovani partecipanti dei campionati sono attesi da un tour de force di 36 buche che potrà rimescolare completamente le carte e sarà riservato ai migliori 40 che oggi hanno passato il taglio. Il programma prevede le partenze in ordine inverso di classifica (i primi partiranno per ultimi). Il primo round scatterà alle 7,40, mentre verso le 12,30 partiranno le 18 buche finali che assegneranno il titolo.

COMUNICATO STAMPA n° 5 INTERVISTE – 3 settembre 2014

Interviste. Edoardo Giletta, Leonardo Novella, Kristoffer Reitan, Massimiliano Campigli e Teodoro Soldati. Con Reply al fianco delle giovani promesse del golf, la manifestazione si svolge al Gc Biella Le Betulle.

Alla fine della prima giornata Edoardo Giletta si era sbilanciato: <<C’è chi si aspetta che io vinca e spero di accontentarli>>, non siamo ancora a fine gara ma sicuramente il sedicenne lessonese che frequenta il Liceo Sportivo è in linea con il pronostico. Anche ieri con la consueta calma olimpica e determinazione che lo contraddistingue ha portato a casa uno score di +1 che lo ha fatto salire in vetta della classifica superando anche le inevitabili tensioni che si creano quando si gioca un grande evento sul campo di casa: <>.

Giletta ha fatto i primi due giri in coppia con l’altro leader Leonardo Novella ed anche oggi nel gran finale saranno nello stesso team: <>.

Deluso ma pronto a dare il tutto per tutto nelle 36 buche finali il campione uscente Kristoffer Reitan autore ieri di uno score di 80 che l’ha fatto scendere dalla vetta della classifica: <<E‘ stata una brutta giornata, oggi ho perso completamente il mio gioco, però se domani gioco bene ci sono ancora delle possibilità di recupero, è ovvio devo fare due bei giri vicini o sotto ai 70 colpi>>.

Con Giletta in campo c’erano altri due biellesi. Leonardo Angelico è sempre rimasto lontano dalle prime posizioni mentre Massimiliano Campigli se l’è giocata fino alla fine per passare il taglio chiudendo con uno score di 157 (76 81, +11): <>.

Uno dei favoriti della vigilia era Teodoro Soldati che, malgrado un tour de force che l’ha visto arrivare a Biella all’ultimo minuto direttamente dagli Stati Uniti, sta mantenendo fede alle premesse: <>.

COMUNICATO STAMPA n° 6 – 4 settembre 2014

Teodoro Soldati ha vinto i Campionati Internazionali Under 16 al Gc Biella Le Betulle. Spettacolo ed emozioni nelle 36 buche finali. Crollano il biellese Edoardo Giletta e il veronese Leonardo Novella in vetta alla fine della seconda giornata. Al via della manifestazione si erano presentati 132 iscritti in rappresentanza di 16 nazioni. Con Reply al fianco delle giovani promesse del golf.

La grande promessa del golf azzurro Teodoro Soldati ha conquistato l’8a edizione dei Campionati Internazionali Under 16. Nelle 36 buche conclusive ci sono stati i consueti ribaltamenti di fronte, ma decisive sono state le prime 9 buche del giro finale dove il quindicenne rappresentante del Golf Lanzo d’Intelvi ha piazzato l’accelerata definitiva infilando 5 birdie di cui 4 consecutivi alle buche 4, 5, 6 e 7, completando l’opera piazzando un putt alla buca 9 per un parziale di 31. Un paio di bogey alle buche 10 e 11 ed un altro alla 17 rendevano il finale un po’ più piccante ma il vantaggio accumulato in precedenza da Soldati era sufficiente per la vittoria. La carta finale di Soldati (che è campione Europeo Under 18 a squadre) era di 290 (73 75 71 71), -2 sotto il par, sufficienti per lasciarsi alle spalle l’inglese Alex Fitzpatrick (fratello del neo pro Matthew vincitore dello Us amateur nel 2013) che ha chiuso in 293 (73 75 73 72, +1). Terzo posto per l’inglese Daniel List con 295 (77 73 68 77, +3) che si era portato al comando alla fine del terzo giro concluso in 68 colpi (migliore score dei campionati) ma ha compromesso tutto nelle ultime 18 buche con 6 bogey compensati da soli 2 birdie. Sul podio dei delusi il campione uscente Kristoffer Reitan (che ha pagato caro l’80 della seconda giornata e solo nel terzo giro con un bel 70 ha saputo tornare ai suoi livelli) e il ceco Matyas Zapletal con 296 (+4). Sesto posto come nel 2013 per il giocatore di casa Edoardo Giletta con 300 (73 74 78 75, +8) che ha faticato nei turni finali soprattutto sui green e probabilmente ha patito un po’ di pressione supplementare dopo aver terminato la seconda giornata in vetta alla classifica. Settimo posto per l’altro azzurro Andrea Ferraris del Royal Park con 301 (+9). Decimo con 302 (+10) per Leonardo Novella (Verona) che aveva condiviso la leadership con Giletta. In 11esima posizione con 303 (+11) il finlandese Oliver Lindell, il sudafricano Luca Filippi e il il belga Giovanni Tadiotto. Con 304 (+12) al 14° posto l’inglese Luke Northwood autore martedì di una hole in one alla buca 17. Degli azzurrini che hanno superato il taglio (fissato a + 11) da segnalare il 20° posto di Leonardo Bellini (Padova) con 306, il 25° posto di Giovanni Magagnin con 308 (Montecchia), e il 31° di Massimiliano Campigli con 312 (Golf Torino). La Norvegia campione uscente si è aggiudicata il Nation’s Trophy con 293 punti, seconda Inghilterra (301) e terza l’Italia con 303.

Interviste.

Grande soddisfazione per il vincitore Teodoro Soldati che, malgrado un tour de force che l’ha visto arrivare a Biella all’ultimo minuto direttamente dagli Stati Uniti, ha mantenuto fede alle premesse della vigilia che lo vedevano tra i favoriti: << E‘ una grande soddisfazione aver vinto qui perchè prima di me sono passati da Biella giocatori come Migliozzi, Reitan, Paratore ed anche Mc Ilroy – ha detto Teodoro che a Biella era accompagnato dalla famiglia -. E’ stato molto divertente oggi e sono contento di come ho gestito tutta la situazione, sia la pressione dei favori del pronostico che l’arrivo all’ultimo momento dagli Stati Uniti. Passaggio tra i pro? Ne parleremo quando avrò finito la scuola, per ora sono impegnato nel 2° anno del liceo scientifico sportivo>>.

Un po’ deluso il giocatore di casa Edoardo Giletta: <<Il putt oggi mi ha tradito, non ho giocato bene e devo migliorare, comunque due sesti posti di fila vanno bene anche se mi aspettavo almeno il podio. Vedremo di far meglio le prossime gare>>.

Parole d’elogio per la manifestazione da parte del vicepresidente della Federgolf Antonio Bozzi che ha presenziato alla premiazione: <<E‘ una manifestazione che si sta sempre più affermando come uno dei tornei Under 16 più importanti a livello europeo come dimostrato dalla lunga lista di pre-iscritti e dalle tante nazioni presenti. Come federazione teniamo molto a questo evento che ci permette di confrontare il livello dei nostri ragazzi con i pari età stranieri>>.

loading
×